PREMIO Antonio Pianese-La Vacanza del Sorriso

Premio ANTONIO PIANESE

    
  
    
   Il Premio Antonio Pianese, dedicato ad un meraviglioso bambino che era dotato di spiccate qualità altruistiche e immenso spirito di solidarietà, già ospite assieme alla sua famiglia della Vacanza del sorriso nella prima edizione del 2003, venuto a mancare nel luglio del 2004, sarà il prestigioso riconoscimento che una commissione incaricata dall’Associazione Cilento Verde Blu, annualmente, assegnerà a persone ed organizzazioni che si saranno contraddistinte per un significativo gesto di altruismo e solidarietà, un importante atto di generosità nei confronti della Vacanza del Sorriso e non solo, una rilevante opera di beneficenza e assistenza di utilità sociale, un pregevole impegno per il miglioramento sociale, culturale, morale ed economico, della Comunità al livello locale e nazionale.
 
locan_a.pianese



Cerimoniale di conferimento del Premio - Prima Edizione 
Giorno 29 dicembre 2018, ore 21,00
Auditorium Fondazione Alario
Ascea Marina (SA) 

                                            I nomi dei beneficiari del Premio 2018 


Francesco Cucco e Donatella Minnucci
Associazione Cilentoturismo.it (Associazioni operatori turistici del Cilento e Vallo di Diano)
Giuseppe Tarallo
Luciano Ruggiero
Michele Pianese e Rosa Taglialatela


 
Antonio_Pianese_PremioFotografia_(25)S25C-91811070137046086973_2780882271937374_1953012098682322944_n


Storia di un uomo, pur bambino, meraviglioso
 

  Il piccolo Antonio Pianese nacque a Roma nel 1995, da una famiglia di Giugliano, in provincia di Napoli, trasferitasi nella capitale per motivi di lavoro. Antonio visse una infanzia tranquilla, come tanti altri bambini, tra l’amore dei suoi bravissimi e premurosi genitori Rosa e Michele. Purtroppo, un medulloblastoma al cervello lo colpì e subentrò nella sua giovane vita, nell’agosto del 2001. Nel luglio del 2004 venne a mancare. Nel 2003, il piccolo Antonio, assieme alla famiglia, fu beneficiario della Vacanza del Sorriso nel Cilento, segnalato dal reparto di pediatria oncoematologica dell’ospedale Bambino Gesù di Roma. Pur preso dalle devastanti problematiche della sua patologia, Antonio, manifestò sempre la sua propensione altruistica,  il suo spirito di solidarietà e la sua grande generosità, fino alla promessa addotta al coordinatore della Vacanza del Sorriso, Giuseppe Damiani, di continuare ad organizzare quel soggiorno bello e divertente, così come beneficiato da lui, per tanti altri bambini nelle sue stesse condizioni. Oggi, circa 200 bambini e ragazzi oncoematologici di tutt’Italia, assieme alle rispettive famiglie, possono beneficiare della vacanza del sorriso e dei campi ricreativi gratuiti, anche e “in gran parte” per merito del piccolo e grandioso Antonio Pianese. Quella promessa fu per Giuseppe la giusta motivazione e la indispensabile spinta emotiva per superare gli inevitabili contraccolpi psicologici, del settore oncoematologici, per affrontare le difficoltà di una pionieristica progettazione, per realizzare una manifestazione socio sanitaria solidale complessa e considerevole come la Vacanza del Sorriso. Quella promessa, intercorsa tra Antonio e Giuseppe, fu sancita da un gesto simbolico tanto ingenuo e spontaneo, quanto semplice, autentico ed emblematico, trasformato, per volere di Giuseppe, in una espressione artistica grafica inserita nel logo ufficiale della Vacanza del Sorriso. Il Premio dedicato al piccolo Antonio Pianese è un riconoscimento amorevole e doveroso ad un uomo, sia pur ancora bambino, pieno di generosità, ricco di tanta saggezza e dotato di profondo spirito di solidarietà. Il suo altruismo e la sua generosità saranno i valori di riferimento che caratterizzeranno il Premio a lui intitolato.

 

DSC_2608